Fender Telecaster ’51 PJ Bass

Oggi presenteremo la recensione del Fender Telecaster ’51 PJ Bass.

Fender nel 2018 presenta al “NAMM” questo basso impossibile che unisce al suo interno diverse particolarità: le principali sono il manico Telecaster, i pick-up custom shop Jazz e Precision ed infine il ponte HiMass Vintage con le sellette in ottone nickelato.

Il corpo in frassino abbinato al manico in acero donano a questo strumento un suono squillante, capace però di ottenere grande profondità grazie al pick-up Precision verso il manico. 

Questa varietà di suoni gli permette di essere tranquillamente abbinato a diversi generi e soluzioni.  I pick-up e l’elettronica sono passivi, ma il segnale è potente e i potenziometri regolano volume dei 2 pick-up e tono.
Il truss-road si regola da fondo manico e non da lato paletta, la regolazione dell’action può essere davvero fine sia al manico sia al ponte, che ci permette di regolare l’intonazione dello strumento e lo spazio intercorda.

In conclusione mentre si suona pare quasi di avere fra le mani due strumenti in uno, giocando con i suoni si riesce tranquillamente a passare da un Jazz ad un Precision dando una grossa varietà di suoni.

MANEGGEVOLEZZA

⭐⭐⭐⭐

SUONO

⭐⭐⭐⭐

RAPPORTO QUALITÀ-PREZZO

⭐⭐⭐⭐⭐

GIUDIZIO TOTALE

⭐⭐⭐⭐⭐

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.